BELLEZZA NATURA
BENVENUTI NEL MIO NUOVO FORUM
BELLEZZA NATURA

FORUM DI VARI TEMI INTERESSANTI
 
IndiceFAQRegistratiAccedi

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomento
Condividere | 
 

 Té NERO FATTO IN CASA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar


MessaggioTitolo: Té NERO FATTO IN CASA   6/13/2013, 08:19

a chi piace il thé nero ( per me personalmente il thé nero é l`unico thé che NON mi piace ) lo potete fare in casa cosi:

raccogliete un miscuglio di foglie di vari cespugli come
le foglie tenere dei lamponi
foglie tenere delle more
foglie tenere delle fragole ( selvatiche o coltivate )
foglie tenere dei ribes ( non importa se sono piante di ribes rossi, bianchi, o neri )

si mettono poi a seccare e si conservano in lattine di alluminio ben chiuse.....se volete darvi una nota fruttuosa e dolciastro al thé nero potete aggiungere delle pere secche tagliate poi a pezzettini, oppure i frutti dei ribes secchi, oppure i frutti delle fragole secche tagliati a pezzetti, oppure le more ben mature e secche.....e le mischiate alle foglie secche e conservate in lattine di alluminio, fino a che poi volete usarle....



La raccolta delle erbe medicinali va fatta seguendo alcuni criteri
importanti, indispensabili a garantire la nostra salute. Infatti se
piante come l'ortica e il tarassaco sono individuabili a colpo d'occhio
da chiunque, riconoscere altre specie meno note può presentarsi molto
difficile: molte specie tossiche sono assai simili ad altre utilizzate a
scopo terapeutico e confondere una pianta con un'altra può avere
conseguenze molto gravi.

- Per prima cosa è necessario raccogliere le piante in luoghi lontani
da fonti di inquinamento (terreni industriali, strade con traffico
automobilistico, centri abitati, zone agricole dove vengono utilizzati
trattamenti chimici, in vicinaza di discariche).
- Effettuare la raccolta utilizzando attrezzi idonei per non danneggiare l'ambiente.
- Non raccogliere piante protette.
- Le piante devono essere prive di polvere e sporcizia perché non si debbono lavare prima di essiccarle.
- Non raccogliere piante colpite da parassiti, deteriorate o alterate, scegliere gli esemplari fra i migliori.
- Lasciare sempre qualche esemplare fra i migliori per consentire la riproduzione della specie.

Le erbe devono essere raccolte nei loro specifici tempi balsamici,
altrimenti le loro proprietà terapeutiche potrebbero essere affievolite.
Il tempo balsamico di una pianta è quel momento del suo ciclo
vegetativo nel quale contiene la maggior quantità e la miglior qualità
di principi attivi.
Una pianta ha diversi tempi balsamici: le foglie non si raccolgono
nello stesso periodo in cui si raccolgono i fiori o si estraggono le
radici; quindi, a seconda della parte utilizzata, si distinguono vari
periodi di raccolta:


Fiori: all'inizio della fioritura, quando non sono
ancora aperti, oppure nel corso della fioritura. Comunque sempre prima
dell'appassimento completo.
Foglie: in genere poco prima della fioritura, quando sono ancora giovani ,a già completamete sviluppate.
Steli e parte aerea: nello stesso periodo consigliato per le foglie, in genere poco prima della fioritura o durante.
Gemme: in primavera, nel periodo immediatamente precedente alla loro apertura.
Bulbi: dopo la fioritura, quando la parte aerea inizia ad appassire.
Radici e rizomi: quando la pianta è in riposo
vegetativo, in genere in autunno per le annuali o biennali e all'inizio
della primavera per quelle perenni
Tuberi: al momento della fioritura, quando sono più ricchi di sostanze nutritive
Corteccia: quella delle conifere e delle piante resinose in primavera; per gli altri alberi, in inverno se adulti, in autunno se giovani.
Frutti: quelli a polpa secca quando sono in piena
maturazione e cambiano colore, mentre quelli ricchi di polpa succosa
poco prima della completa maturazione.
Semi: Come per i frutti, quando sono in piena maturazione e la pianta inizia a seccare (poco prima che li perda autonomamente)
Bisogna tenere presente che al variare della latitudine, del clima,
dell'altitudine e di altri fattori il ciclo di una pianta può variare.
Ad esempio una pianta che cresce in riva al mare fiorirà prima di una
della stessa specie che cresce in pianura, in collina o in montagna.

Le erbe che dovranno essere destinate alla conservazione non devono
essere raccolte bagnate (da rugiada, pioggia o da innaffiatura) perchè
l'eccessiva umidità può causare la loro fermentazione e deterioramento.
Il momento migliore per la raccolta è al mattino, quando la rugiada si è
già asciugata ed il sole non è troppo forte, oppure alla sera dopo il tramonto.

rami di more selvatiche raccolte appena crescono che sono ben tenere tenere....
cosa fare secche...
si raccogliono solo le foglie senza lo stelo...guardate le foto...
cosi.....
e le foglie le ho messe nei cestini dell`essiccattoio elettrico a seccare.....
ed eccole secche, hanno dei bellissimi colori le foglie delle more da un lato sono verdi, e dall`altro lato delle foglie sono argentate!

man mano che raccoglievo altre erbe e fiori per seccarle, le seccavo....per poi fare i miscugli di thé come ritengo giusto io e a mio gusto....
fragole
cespuglio di ribes bianchi ( FOGLIE TENERE E I FRUTTI DA USARE PER FARE IL THE ANCHE!!! )



_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://anna-939.forumieren.org
Admin
Admin
avatar


MessaggioTitolo: ALTRE FOTO...   6/13/2013, 08:21

mentre raccoglievo le punte tenere e foglie tenere delle piante di more, proprio vicino casa mia, dove abito io é una via secondaria in cui ci passano solo macchine di noi che ci abitiamo ( quindi poco freguentata....)
scusatemi per i capelli sporchi....ma dovevo prima raccogliere le erbe poi le ho essiccate e poi mi sono lavati i capelli....devo fare sempre le cose che prevvedono di essere fatte prima nel tempo giusto ( a raccogliere le erbe...) non si puo raccoglierle quando uno vuole, ma solo nel momento giusto tra le 10 del mattino fino alle 13.00 in piena giornata di sole consecutivi piu giorni di sole.....non si raccolgono quando ha piovuto o quando é nuvoloso, perché li olii eterici vanno poi nelle radici...non piu sulle foglie e fiori!!!
Quindi per un thé curativo e anche di maggiore sapore si deve raccogliere SEMPRE E SOLO nelle giornate di sole tra le 10 del mattino fino alle 13.00 e poi NON piu`...
ecco qui a raccogliere le punte tenere e foglie delle piante di more selvatiche....


anche le altre foglie piu grandi erano tenerissime e si possono raccogliere pure...


il cestino é indispensabile per la raccolta delle erbe e fiori ( per favore non usate buste di plastiche, perché rovinerete subitissimo le erbe e i fiori raccolti!! )






_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://anna-939.forumieren.org
Admin
Admin
avatar


MessaggioTitolo: FIORI DEL TARASSACO ESSICCATI   6/13/2013, 08:23

anche i fiori del tarassaco ho essiccato, per i miscugli dei thé


ed eccoli da secchi....
belli vero

_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://anna-939.forumieren.org
Admin
Admin
avatar


MessaggioTitolo: E ALTRE ANCORA   6/13/2013, 08:23

ecco altre erbe secche....la MIRRA ODORATA si chiama in nome botanico in latino ed é SELVATICA cresce spontanea ovunque qui...in prima linea é una pianta ZUCCHERINA quindi adatta per chi ha il DIABETE e per addolcire cio che uno vuole, ma si fa pure un buon thé dato che la pianta NON é solo ZUCCHERINA MA ANCHE HA UN BUON SAPORE DI LIQUIRIZIA-ANICE.....tutta la pianta é commestibile STELI ( CHE SI FANNO CANDITI E SI USANO COME CARAMELLE ) FOGLIE, FIORI E SEMI i semi si usano da verdi fino a quando si fanno scuri ( verdi mangiati cosi direttamente dalla pianta CHE BUONIIIIIII )questa pianta si fà il thé, o aggiunta nei miscugli dei thé Sfusi....ma si cucina pure per aromatizzare l`agnello, carni, pesci in generale, aggiungerla nelle insalate ( SEMPRE USARLA FRESCA EH....)ma anche per aggiungerla tagliata finemente negli impasti di torte, frolla, biscotti, creme, gelati...inoltre potete fare lo SCIROPPO con questa pianta, ma anche le GRANITEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE, insomma NON é SOLO UNA PIANTA ZUCCHERINA COME LA STEVIA, MA HA UN SAPORE MOLTO GRADEVOLE CHE LA SI PUO`AGGIUNGERLA OVUNQUE ( LA STEVIA NON HA NESSUN ODORE, ADDOLCISCE SOLO ED é ADATTA ANCHE PER I DIABETICI )
qui lo fatta secca per i miscugli dei thé oppure macinarla finamente fino a che diventa polvere per conservarla in vasetti di vetro per poi usarla per addolcire ogni cosa.
.
.Ecco la MIRRA ODORATA che é infestante dalle piante dei PAPAVERI giganti....
.
HO RACCOLTO I SEMI DELLA MIRRA ODORATA ( TUTTA LA PIANTA PROFUMA DI ANICE ) i semi cosi verdi si possono mangiare come snack...ma anche per fare un miscuglio di SPEZIE FATTE IN CASA assieme ai semi di cumino, semi di finocchio, granelli di pepe, semi di coriandolo, semi di lino ecc. ecc..uno puo FARE LA MISCELA DI SPEZIE CHE DESIDERA, per poi conservare in vasetti e poi usare per condire e aromatizzare LA CARNE GRIGLIATA, LE VERDURE GRIGLIATE, PER AROMATIZZARE LE MARINATE per carni e verdure, pesce,selvaggina, carne di pecora, ecc. ecc...
OGNI GIORNO HO SEMPRE DA RACCOGLIERE NEL MIO GIARDINO, O NELLA NATURA OLTRE A LAVORARE IN GIARDINO A ESTIRPARE ERBACCIE, TAGLIARE I FIORI SECCHI, ZAPPETTARE VICINO AI PIEDI DELLE PIANTE UNA PER UNA, CONTROLLARE SE HANNO MALATTIE O PIDOCCHI PER POI AGIRE SUBITO TAGLIANDO VIA LA PARTE INFESTANTE E BUTTARLI NEL SECCHIO DELLA SPAZZATURA, E MAIIIIIIIIII NELLA COMPOSTIERA SE NO IL COMPOSTO ORGANICO SARà ANCH`ESSO INFESTANTE E POI QUANDO LO DISTRIBUITE NEL GIARDINO ALLE PIANTE ESSE SARANNO CONTAMINATE E MALATE....
QUANDO FARO`LA MISCELA DI SPEZIE, POI FARO LE FOTO E VI FARO VEDERE COME DEVE VENIRE....


_________________
Tornare in alto Andare in basso
http://anna-939.forumieren.org
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Té NERO FATTO IN CASA   

Tornare in alto Andare in basso
 
Té NERO FATTO IN CASA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BELLEZZA NATURA :: RICETTE SALUTARI,/ GESUNDHEIT REZEPTEN TISANE SFUSE, POMATE, CREME, ECC...-
Nuovo Argomento   Rispondi all'argomentoAndare verso: